Home

CHIRURGIA

CHIRURGIA

UROLOGIA

UROLOGIA

CHIRURGIA ROBOTICA

CHIRURGIA ROBOTICA

ISTRUZIONE

Specialista in Urologia, dottore di ricerca in Tecnologie Chirurgiche Avanzate, master II livello in chirurgia laparoscopica ed endoscopica, docente presso il master di II livello di chirurgia laparoscopica e robotica del Polo Pontino dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza”.

Da sempre si è posto come obiettivo prioritario la ricerca, l’apprendimento, l’applicazione e la diffusione delle più innovative tecnologie in campo chirurgico urologico, giungendo all’acquisizione di un vastissimo know-how nel campo delle pratica chirurgica in ambito urologico.
Accanto all’attività chirurgica, si occupa di diagnostica di alto livello, di tipo ecografico, funzionale ed endoscpico.

I CAMPI DI ATTIVITA’

  • Chirurgia uro-oncologica
  • Chirurgia ricostruttiva dell’apparato urinario e genitale
  • Chirurgia della calcolosi urinaria
  • Chirurgia delle ernie della parete addominale
  • Chirurgia delle patologie prostatiche benigne
  • Chirurgia dell’incontinenza urinaria femminile e maschile
  • Chirurgia dell’apparato genitale
  • Diagnostica ecografica dell’apparato urinario e dell’apparato genitale
  • Diagnostica funzionale
  • Diagnostica endoscopica

LE METODICHE UTILIZZATE

La chirurgia robotica rappresenta l’apice dell’espressione tecnologica in ambito chirurgico, in modo particolare dedicata all’urologia e alla ginecologia. Questo prezioso strumento, attualmente disponibile presso la Casa di Cura Ars Medica di Roma, permette di eseguire interventi complessi garantendo una ridotta invasività (l’accesso alla cavità addominale è simile a quello utilizzato nella laparoscopia), con un altissimo livello di precisione, un ridotto tasso di complicanze e, per interventi particolarmente demolitivi, la possibilità di salvaguardare la qualità della vita.
Gli interventi di chirurgia maggiore, sono quelli che più si avvalgono di questa metodica; di seguito sono riportati I più frequenti:

  • Cistectomia radicale per tumore infiltrante della vescica, con eventuale ricostruzione di reservoir
  • Prostatectomia radicale per tumore della prostata con possibilità di nerve sparing per la preservazione della funzionalità erettile
  • Nefrectomia per tumori renali estesi o tumori della via escretrice
  • Tumorecromia per tumori renali di dimensioni contenute, con possibilità di risparmio dell’organo
  • Isterectomia o annessiectomia per tumore dell’utero o dell’ovaio
  • Linfoadenectomie associate o meno agli interventi descritti in precedenza
  • Asportazione di cisti endometriosiche addominali
  • Interventi di ricostruzione delle vie escretrici, come la plastica del giunto pieloureterale, i reimpianti dell’uretere, l’asportazione di diverticoli vescicali, la riparazione delle lesioni ureterali, la plastica di ampliamento vescicale
  • La colposospensione per incontinenza urinaria femminile

Se è stata posta un’indicazione per un intervento chirurgico e si vuole valutare la possibilità di eseguirlo mediante chirurgia robotica, è possibile contattare il Dott. Parascani al seguente indirizzo: prsk73@gmail.com

Metodologie Chirurgiche

La laparoscopia rappresenta l’alternativa alla chirurgia robotica nelle strutture dove essa non è disponibile. Altresì costituisce la metodica di elezione per il trattamento di patologie minori come le ernie della parete addominale e il varicocele.

L’endoscopia dell’apparato urinario è una metodica ampiamente utilizzata per la cura di numerose patologie.
La chirurgia endoscopica della prostata (TURP), si avvale di strumenti tecnologicamente avanzati (laser e plasma), che permettono di intervenire anche su prostate particolarmente grandi, senza la necessità di accedere attraverso la parete addominale.
Con lo stesso approccio è possibile asportare le neoformazioni della vescica (conosciute come papillomi).

Il trattamento della calcolosi delle vie urinarie viene eseguito prevalente per via endoscopica, con strumenti, sia rigidi che flessibili, che permettono di arrivare fino all’interno del rene, senza necessità di accesso attraverso la parete addominale. Una volta individuato, il calcolo viene frammentato con una fibra laser. Calcoli intrarenali di grandi dimensioni, in genere superiori ai 25 mm, vengono trattati con un accesso percutaneo (microperc), inserendo una cannula di pochi mm di diametro (da 1.6 a 8 mm, sulla base delle necessità) direttamente nel rene, attraverso il fianco del paziente.

FAQ


CONVEGNI



SEDI OPERATIVE E AMBULATORIO

Riceve presso i seguenti studi:

  • Casa di Cura Villa Mafalda – Via Monte delle Gioie 5, 00199 Roma
    Mercoledì dalle ore 11:00 alle ore 13:00, sabato dalle ore 15:00 alle ore 18:00
  • Aster Diagnostica – Viale delle Costellazioni 306, 00144 Roma (zona Torrino)
    Giovedì dalle ore 15:00 alle ore 19:00
  • Marilab Garbatella – Via Caffaro 137, 00154 Roma
    Giovedì dalle ore 11:00 alle ore 13:00
  • Marilab Osta Lido – Via Zambrini 14, 00121 Ostia Lido (Roma)
    Mercoledi dalle ore 15:00 alle ore 19:00, sabato dalle ore 9:00 alle ore 12:00
  • Marilab Fonte Meravigliosa – Via Francesco Patrizio da Cherso 10, 00143 Roma
    Venerdì dalle ore 11:00 alle ore 13:00
  • Marilab Acilia – Via di Acilia 71/a, 00125 Acilia (Roma)
    Lunedì dalle ore 15:00 alle ore 19:00
  • Euromed Guidonia – Viale Roma 188, 00012 Guidonia Montecelio (Roma)
    Venerdì dalle ore 15:00 alle ore 19:00

Svolge l’attività chirurgica presso le seguenti strutture private, convenzionate con la quasi totalità delle compagnie assicurative presenti attualmente in Italia

Svolge l’attività chirurgica presso la seuente struttura convenzionata con il SSN

CONTATTI


Raniero Parascani Immagine Profilo contatti

dr. Raniero Parascani
Urologo, Chirurgo generale, Andrologo


Manda una mail

prsk73@gmail.com

Prenota una visita

Prenota on-line


Dott. Raniero Parascani – Urologo Andrologo Chirurgo

I commenti sono chiusi